Alice Danilo Marion Micol Chanchal
Michaela Soda Murad Groove

Alice

Anima e fondatrice dell'Erba Brusca nonché mamma di due gemelli. Sembra brasiliana, in realtà è cresciuta negli States, però è nata in Francia...ah, e la madre è inglese. Insomma se non è cosmopolitismo questo... Italiana per passione, è sbarcata tempo fa nel bel paese dove si è formata nelle cucine di molti ristoranti. Usa solo la bicicletta come mezzo di trasporto e ha un debole per il ghiacciolo al limone con la stecca di liquirizia.

Piatto preferito: baked beans on toast.

Danilo

Insieme ad Alice alla guida del ristorante e alla preparazione delle pappe dei due gemelli. Appassionato di vini, presiede alla selezione alcolica. Milanese di nascita, naviga da qualche tempo nel magico mare della ristorazione. Dopo qualche naufragio e altre avventure si innamora dell'aria inusuale che si respira in questo angolo di non-Milano sedendosi a bere una birra alla vecchia e gloriosa Osteria del Tubetto. Ha un debole per gli spumanti e per i vini della Loira nonché per il suono caldo e pastoso di un buon vinile.

Piatto preferito: gorgonzola dolce e pane nero.

Marion

Dalla Normandia a Parigi, dove ha lavorato nei migliori gastro-bistrot, il passo è breve. Dalla Tour Eiffel alla Madonnina invece si passa dall'incontro con Alice che si trovava a fare uno stage in Francia. Marion decide di seguirla a Milano per cimentarsi nella cucina italiana ma anche un po' francese dell'Erba Brusca. Maestra delle cotture e dei patè, non ha avuto difficoltà a destreggiarsi tra spaghetti e risotti. Ancora non si capacita della varietà di pomodori tra cui poter scegliere qui da noi, ma anche di come si possa rinunciare al formaggio a fine pasto (Incroyable!).

Piatto preferito: lumache al burro, aglio e prezzemolo.

Micol

Un po' gourmet, un po' gourmand a seconda delle pietanze e grande appassionata di vino e soprattutto di olio che la sua famiglia produce nelle splendide colline vicino a Foligno (naturalmente lo potete assaggiare all'Erba Brusca). A Milano approda per gli studi e poi decide di rimanerci. Dopo qualche esperienza di lavoro decide di percorrere la carriera nel magico mondo della ristorazione e diventa sommelier.

Piatto preferito: pane e prosciutto crudo, meglio se di cinta.

Chanchal

Colonna portante e veterano nr.1 del ristorante. Sono lontani i tempi in cui sfrecciava davanti alla lavastoviglie. Ora "Chanch" è il punto di riferimento in cucina e ha in mano la partita degli antipasti. Spirito attoriale e circense, stupisce ogni giorno i colleghi con uscite esilaranti. Praticamente un mito.

Piatto preferito: ali di pollo e riso.

Michaela

I talenti arrivano tutti dalla provincia. E' il caso anche di Michaela, giovanissima promessa della sala che tutte le mattine giunge dalla ridente Lacchiarella. Dopo un corso professionale per le mansioni di sala inizia lo stage al ristorante e decide di rimanere diventando presto indispensabile. Non perde mai un colpo e dà sempre birra ai colleghi più anzianotti.

Piatto preferito: brasato con polenta.

Soda

Soda sta alla cucina dell'Erba Brusca come Gullit al Milan di Sacchi. Colonna portante della squadra, tiene testa ai compagni di ventura e fa sfrecciare le padelle sui fuochi della stufa. Con la sua pettinatura afro degna di una copertina di Sly and the Family Stone è probabilmente la chef più funky di Milano.
Yeah.

Piatto preferito: spaghetti alle vongole.

Murad

Per gli amici, Bruno Mars. Che il riso fosse un elemento con cui avesse dimestichezza, era abbastanza ovvio, data la sua origine. Ma che potesse raggiungere una tale maestria con il carnaroli nostrano nessuno poteva prevederlo. Appena dismessi i panni del virtuoso del risotto, il sabato sera ama sfruttare al sua somiglianza di cui sopra sulle piste da ballo più scatenate della città.

Piatto preferito: Pasta al pomodoro fresco.

Groove

Custode dell'orto e mascotte del ristorante. Avido di attenzioni, ha un debole per le giovini donzelle.

Piatto preferito: tutti quelli del resto della banda.